Programma della disciplina: Antropologia Culturale e Antropologia dell’Arte + Antropologia Culturale (24CFA) [B] A.A. 2021-22


Disciplina: Antropologia Culturale e Antropologia dell’Arte + Antropologia Culturale (24CFA) [B] A.A. 2021-22
Docente: Roberto, Mastroianni
E-mail: roberto.mastroianni@albertina.academy
Livello: biennio
Area disciplinare:

Antropologia Culturale (ABST55)

Settore scientifico disciplinare:

Antropologia Culturale (Abst55)

Descrizione corso:

Obiettivi formativi

L’insegnamento mira a fornire una conoscenza solida e completa dei concetti fondamentali dell’Antropologia culturale e sociale e dell’Antropologia dell’Arte, in riferimento agli obiettivi formativi generali dei Corsi di Laurea Dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino.
I corsi intendono fornire una approfondita conoscenza delle basi teoriche ed etnografiche Antropologia culturale e delle relazioni che la disciplina intrattiene con le altre discipline antropologiche.
Inoltre, il corso si propone di guidare gli studenti attraverso i principali campi di indagine e i concetti fondamentali della disciplina; i metodi impiegati e il loro mutamento nel tempo; la storia e l’evoluzione delle diverse scuole e prospettive; le mutevoli forme del razzismo; gli usi pubblici e applicati dell’antropologia. Particolare attenzione verrà posta sulla concezione simbolica di cultura e il suo rapporto con il sistema delle Arti e con la costruzione esistenziale dell’umano.

Programma

La prima parte dell’insegnamento sarà dedicata alla presentazione e discussione dei concetti chiave dell’antropologia culturale, in relazione all’Antropologia filosofica, alla Sociologia, alla Psicologia, all’Estetica filosofica, alla Semiotica e alla Filosofia dell’evoluzione. L’ultima parte dei corsi sarà dedicata all’Antropologia dell’Arte a un approfondimento etnografico e teorico sull’attuale dibattito sulla Street e Urban Art a partire dalla realtà torinese, nazionale e internazionale e all’analisi antropologica dell’Arte relazionale e partecipata. Particolare attenzione verrà posta sulla dimensione processuale, relazionale e partecipativa dell’arte contemporanea e del contemporaneo in generale. A partire da un inquadramento estetologico ed antropologico generale verranno affrontati come casi studio i temi dell’arte relazionale e partecipata e delle sue specifiche caratteristiche italiane, dell’arte irregolare, dell’Outsider Art, dell’arte pubblica, dell’Urban Art, del Graffiti-Writing, della Street Art e del muralismo contemporaneo.

Metodi didattici

Il corso si struttura in lezioni di approfondimento degli argomenti proposti e di spiegazione dei testi presi in esame. Le spiegazioni si avvarranno sempre della proiezione di slide, immagini e video, inerenti opere d’arte, movimenti e contesti culturali, utili a esemplificare i concetti antropologici spiegati e sarà sollecitato un confronto sistematico con gli studenti.

Modalità di valutazione

L’esame finale sarà orale e si svolgerà affrontando con lo studente una discussione intorno ad alcuni temi trattati durante le lezioni.
Ai fini dell’esame lo studente potrà selezionare quali testi approfondire dalla bibliografia di riferimento. Nell’attribuzione del voto si terrà conto delle conoscenze dello studente in relazione agli argomenti approfonditi.

Bibliografia:

Bibliografia

Obbligatori per Antropologia Culturale

1)F. Remotti, Noi Primitivi. Lo specchio dell’Antropologia, Bollati Boringhieri, Torino 2009
2)F. Remotti, Prima lezione di Antropologia, Laterza, Roma-Bari
3) F. Remotti, Fare umanità. i drammi dell’antropopoiesi, Laterza, Roma Bari, 2013
4)A. Gehlen, L’Uomo. La sua Natura e il suo posto nel mondo, Mimesis editore, 2010

Gli studenti di Antropologia dell’Arte hanno come obbligatorie solo i testi al punto 1 e 2

Gli studenti di Antropologia culturale (24CfA), dovranno portare il programma della materia più il libro: M. Bedussi, La scuola in pratica. Prospettive antropologiche sull’Educazione, editpress, 2017

I testi qui di seguito sono di riferimento e lo studente potrà concordare, eventualmente, quali opzionare come materia d’esame.I testi qui di seguito sono di riferimento e lo studente potrà concordare, eventualmente, quali opzionare come materia d’esame.
Marshal McLuhan, Capire i media. Gli strumenti del comunicare, Il Saggiatore Editore

Arnold Gehlen, Quadri d’Epoca. Sociologia ed Estetica della pittura moderna , Guida, Napoli 1989

Giorgio Agamben, Cos’è il contemporaneo? Nottetempo, Milano 2008.

Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi
Nicolas Bourriaud, Postproduction, come l’arte riprogramma il mondo, Postmedia books
Nicolas Bourriaud, Il radicante. Per un’estetica della globalizzazione, Postmedia books
Peter Sloterdijck, Il mondo dentro il capitale, Meltemi, Roma 2006

Bibliografia Antropologia dell’arte

Obbligatori

Gli studenti di Antropologia dell’Arte dovranno porteranno obbligatoriamente i libri al punto 1 e 2 del programma di antropologia culturale e i libri

Obbligatori Antropologia dell’Arte

1) F. Remotti, Prima lezione di Antropologia, Laterza, Roma-BariNicolas Bourriaud, Estetica relazionale, Postmedia books
2)Roberto Mastroianni, Writing the city scrivere la città. Graffitismo, immaginario urbano e street art, Aracne Editore, 2013
3) Mastroianni R, Panfili A, Taramino T, “Transizioni?. Percorsi fra arte contemporanea, arte irregolare, psichiatria e servizi sociali, Prinp-Editore, 2020
4) Rosi D, Taramino T (a cura di), FuoriSerie , Prinp – Editoria d’Arte 2.0, 2020

Opzionali
Caresio G, Corgnati M, Mastroianni R , Giorgio Griffa. Il paradosso del più nel meno, Gribaudo/Feltrinelli editore

Bianca Tosatti, Outsider in Italia. Arte irregolare nei luoghi della cura, Skira
Bianca Tosatti, Oltre la ragione. Le figure, i maestri, le storie dell’arte irregolare, Skira
Bianca Tosatti, Con il senno di poi. Nulla rimane fermo. Nulla rimane nostro, Prinp Editore, 2021

Alessandro Dal Lago- Serena Giordano, Graffiti. Arte e ordine pubblico, Il Mulino, 2016
Gillo Dorfles, Horror pleni, Castelvecchi Editore, 2008
Peter Sloterdijck, Il Mondo dentro il capitale, Meltemi, 2006
Peter Sloterdijck, L’imperativo estetico, Raffaello Cortina editore, 2020

Orari

Secondo semestre

Martedì: 15:00 - 18:00

Orario di ricevimento:

L’orario di ricevimento è fissato il lunedì dalle 14.00 alle 15.00 e il martedì dalle ore 18.00 alle 19.00 o su appuntamento.

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:

Le lezioni si svolgeranno:

Antropologia Culturale e Antropologia dell’Arte (Triennio): il lunedì in presenza e da remoto, in orario 10.00-13.00, Salone d’Onore dell’Accademia Albertina.
Antropologia Culturale e Antropologa dell’Arte (Biennio): il martedì, in presenza e da remoto, in orario 15.00-18.00, Salone d’Onore dell’Accademia Albertina.
Antropologia Culturale (24CfA): gli studenti che devono conseguire i 24 CFA, potranno seguire il corso di Antropologia culturale (Biennio), negli orari in cui esso si svolge e saranno tenuti a concordare con il Docente un programma integrativo. Gli studenti provenienti dalla Facoltà di Architettura possono seguire entrambi i corsi ma sono tenuti a concordare il programma con il Docente.

Torna ai programmi [TheChamp-Sharing]