Programma della disciplina: Costume per lo spettacolo [T] A.A. 2020-21


Disciplina: Costume per lo spettacolo [T] A.A. 2020-21
Docente: Giovanna, Fiorentini
E-mail: giovanna.fiorentini@albertina.academy
Livello: triennio
Piani di studio di riferimento: scenografia
Area disciplinare:

Costume per lo spettacolo

Settore scientifico disciplinare:

ABPR32

Descrizione corso:

Il corso ha come obiettivo la preparazione degli studenti alla progettazione del costume per lo spettacolo (teatro di prosa, lirico, cinema).
Il corso si articolerà in un primo tempo in lezioni frontali, che avranno il compito di introdurre gli aspetti culturali e storici della materia progettuale – fondamenti sulla storia del costume e sull’evoluzione delle forme nel tempo, analisi dell’attività di importanti costumisti, significati e finalità della professione, illustrazione delle metodologie per la documentazione iconografica, la ricerca di suggestioni visive e materiche, applicate alla successiva progettazione, nozioni sulle tecniche di elaborazione – e in attività laboratoriali intese come esercitazioni per la realizzazione, tramite disegno a mano libera, di un figurino di costume, dalla lettura e comprensione dell’abito alla sua trasformazione, applicando le tecniche pittoriche ritenute più adeguate.
A seguito di questa prima fase propedeutica, gli allievi saranno chiamati ad ideare il proprio progetto di costumi per un’opera lirica, affrontando tutte le fasi richieste dal mestiere: studio ed analisi del testo (e dei testi, video o film eventualmente correlati); schematizzazione del copione; individuazione dei caratteri e delle tipologie dei personaggi, nella loro individualità e in rapporto agli altri; studio ed elaborazione della linea drammaturgica; documentazione e ricerca iconografica; disegno dei figurini, di tutti i personaggi e con tutti i cambi richiesti dal testo e dalla drammaturgia; prove di colore e conseguente colorazione degli stessi; organizzazione del progetto in un dossier tecnico di presentazione, comprensivo di capitolati e schede di analisi.
Nella seconda parte del corso si aprirà una parentesi sull’elaborazione tessile, volta a fornire spunti creativi sulle potenzialità del tessuto e della sua trasformazione, attraverso esercitazioni pratiche e materiale visivo di supporto.
Qualora si verifichi l’occasione, gli allievi di biennio saranno inoltre coinvolti in attività di applicazione pratica derivanti da eventuali collaborazioni richieste alla Scuola di Scenografia da istituzioni esterne (teatri, conservatori di musica o compagnie).

Bibliografia:

Paola Lo Sciuto, “La forma è l’essenza – Storia del Costume per lo Spettacolo”
Paola Bignami, “Storia del costume teatrale – oggeti per esibirsi nello spettacolo e in società”, Carocci Editore
Cristina Giorgetti, “Manuale di storia del costume e della moda”, Cantini&C., Firenze, (1992) 2007
Vincenza Maugeri, Angela Paffumi, “Storia della moda e del costume”, Calderini RCS, Milano, 2005
Saranno successivamente integrati altri testi inerenti i temi progettuali assegnati dalle cattedre di Scenografia

Orari

Primo semestre

Mercoledì: 14:00 - 18:30

Giovedì: 13:30 - 17:30

Secondo semestre

Mercoledì: 08:30 - 13:00

Giovedì: 08:30 - 13:00

Orario di ricevimento:

Da concordare durante le ore di lezione. Il calendario delle lezioni verrà fornito entro la fine di novembre, affisso in aula e pubblicato sul sito e sul gruppo facebook del corso.

Previsti esoneri: No
Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

Le revisioni vengono intese come consegne di progetto, conclusive dello stesso e necessarie a passare ad altro argomento. Sono obbligatorie e verranno stabilite in corso d’opera in base al grado di avanzamento.

Altre informazioni:

Per comunicazioni rapide: gruppo Facebook “Costume per lo Spettacolo 2016/2017 Albertina”
Indirizzo mail integrativo giovannafiorentini911@gmail.com Telefono: 339-4497983

Torna ai programmi [TheChamp-Sharing]