Programma della disciplina: Fenomenologia delle arti contemporanee [B] A.A. 2021-22


Disciplina: Fenomenologia delle arti contemporanee [B] A.A. 2021-22
Docente: Lorella, Scacco
E-mail: lorella.scacco@albertina.academy
Livello: biennio
Piani di studio di riferimento: pitturasculturascenografiantapaicomunicazionedidatticanudo
Area disciplinare:

Discipline storiche, Filosofiche, Psicologiche, Pedagogiche, Sociologiche e Antropologiche

Settore scientifico disciplinare:

Fenomenologia delle Arti Contemporanee

Descrizione corso:

Dinamiche delle arti digitali
Il corso intende fornire la conoscenza di importanti fenomeni nella storia dell’arte contemporanea attraverso l’analisi di alcuni movimenti artistici e filosofici compresi nell’arco cronologico che va dalla metà del XX secolo fino ai nostri giorni. La prima parte del corso si focalizzerà sulla diffusione della video arte e su alcuni fenomeni ad essa correlata, per poi passare alla descrizione della Media Art e al suo sviluppo dagli anni Sessanta fino ai giorni nostri, con le più recenti esperienze interattive, immersive e bio-tecnolologiche. Con le nuove tecnologie digitali, i luoghi di circolazione delle immagini, sia statiche che in movimento, si moltiplicano e il concetto spazio-tempo diventa sempre più significativo. Si indagherà poi la discussione avviata negli anni Novanta tra i concetti di reale e virtuale, l’estetica relazionale, e alcune teorie di cultura visuale. Una lezione sarà anche dedicata alle forme di possibile approccio e archiviazione di un’arte così effimera e mutevole come quella digitale per le future generazioni.
Il corso si articola nelle seguenti 14 unità didattiche:
1. Presentazione del corso.
2. Dalla visione prospettica alla esperienza partecipata della video arte. Dalla video scultura alla video installazione.
3. L’estetica del narcisismo nella video arte di Rosalind Krauss – Vito Acconci, Lynda Benglis, Peter Campus, Joan Jonas, Bruce Nauman.
4. Il video come nuova possibilità espressiva per le artiste – Identità femminili attraverso la videocamera
5. Nascita e sviluppo della Media Art
6. L’estetica relazionale di Bourriad e la post-production: Allan Kaprow, Rirkrit Tiravanija, Maurizio Cattelan, Pierre Huyghe, Candice Breitz, Douglas Gordon.
7. Gli ambienti virtuali: da Char Davies alla piattaforma Acute Art.
8. Jean Baudrillard e Derrick de Kerckhove: due posizioni diverse sui concetti reale e virtuale
9. Screen cultures e la video arte in Italia.
10. L’arte immersiva. Da Studio Azzurro a teamLab.
11. La realtà aumentata: Tamiko Thiel, Jon Rafman e altre esperienze di AR. L’autorialità multipla: forme di collaborazione nell’arte contemporanea.
12. Arti ibride e Wearable technology.
13. Bioarte e arte ecologica – Il parco arte vivente di Piero Gilardi e l’universo post-Antropocene con Olafur Eliasson e Tomàs Saraceno
14. L’archeologia dei media – Archivi digitali, re-enactments e musei partecipativi.

Bibliografia:

Bibliografia di riferimento per la preparazione all’esame.
Per la parte generale il seguente testo:
L. Scacco, Estetica mediale. Da Jean Baudrillard a Derrick de Kerckhove, Guerini, Milano 2004
Per gli argomenti trattati durante il corso due testi a scelta tra i seguenti:
Alessandro Amaducci, Videoarte: Storia, autori, linguaggi, Edizioni Kaplan, 2018
Andrea Balzola & Paolo Rosa, L’ arte fuori di sé. Un manifesto per l’età post-tecnologica, Feltrinelli, Milano 2011
Silvia Bordini, Arte e tecnologia. Videoarte, l’immagine come processo
Nicolas Bourriad (1998), Estetica relazionale, Postmedia Books, Milano 2010
Nicolas Bourriad (2002), Postproduction. Come l’arte riprogramma il mondo, Postmedia Books, Milano 2004
Bruno Di Marino, Studio Azzurro – Tracce, sguardi e altri pensieri, Feltrinelli, Milano 2007.
Lucio Fontana, Manifesti scritti interviste, Abscondita, 2015
Lucio Fontana, Ambienti/Environments, a cura di M. Pugliese, B. Ferriani, V. Todolì, Mousse Publishing, 2018
Jussi Parikka, Archeologia dei media. Nuove prospettive per la storia e la teoria della comunicazione, Carocci, Roma 2019
Domenico Quaranta, Media, new media, postmedia, Postmedia Books, Milano 2010
Krauss, Rosalind (1978),” Il video e l’estetica del narcisismo”, in (a cura di V. Valentini), Le storie del video, Roma, Bulzoni, 2003, pp.245-259
Elena Giulia Rossi, Mind the Gap. La vita tra bioarte, arte ecologica e post internet, Postmedia Books, Milano 2020.
Maria Rosa Sorsai, Film d’artista, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo (MI), 2008
Valentina Valentini, Studio Azzurro. L’esperienza delle immagini, Mimesis 2017
Bill Viola vedere con la mente e con il cuore, (a cura di V. Valentini), Gangemi, Roma,1993

Orari

Secondo semestre

Mercoledì: 14:00 - 17:00

Orario di ricevimento:

Al termine delle lezioni su appuntamento.

Previsti esoneri:
Informazioni esoneri:

Per gli studenti lavoratori, per motivi di salute debitamente documentati.
In tale caso, le relative certificazioni dovranno arrivare in tempo, e cioè al momento dell’iscrizione, alla Segreteria didattica, e per conoscenza al docente.

Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

Le revisioni si attueranno durante l’ultima settimana delle lezioni.

Altre informazioni:

L’inizio delle lezioni è previsto per mercoledì 2 marzo 2022.
Lezioni frontali o in remoto con proiezioni di immagini e filmati.
Il corso apporterà una capacità analitica e discorsiva sulle arti più recenti che utilizzano i dispositivi elettronici.

Torna ai programmi [TheChamp-Sharing]