Programma della disciplina: Fondamenti di disegno informatico


Disciplina: Fondamenti di disegno informatico
Docente: Tiziano, Tempesta
E-mail: tiziano.tempesta@albertina.academy
Livello: triennio
Piani di studio di riferimento: nta
Area disciplinare:

Fondamenti di disegno informatico

Settore scientifico disciplinare:

ABPR16

Descrizione corso:

Premessa

In un mondo lavorativo dove è sempre più richiesta la capacità di saper utilizzare programmi 3d finalizzato alla produzione, il mio obbiettivo è di rendervi autonomi nella modellazione e offrirvi uno strumento valido da affiancare ai disegni a mano libera e agli schizzi.

Approfondiremo le fasi e gli strumenti presenti nel programma Rhinoceros al fine di fornirvi le basi necessarie alla modellazione. Rhino si avvale di una modellazione matematica, NURBS, in grado di realizzare modelli 3D molto accurati e di forme anche complesse.

Inizieremo dal 2D fino ad approdare al tridimensionale e all’esportazione in altri programmi per la resa fotorealistica dell’oggetto.

Operazioni preliminari alla modellazione

– Tipo di unità del modello;

– Presentazione dell’interfaccia grafica e delle barre di comando;

– Tipi di visualizzazione e piani di costruzioni;

– Muoversi nella vista prospettica (3D);

– Come utilizzare e modificare i livelli (Layer) da associare agli oggetti;

– Le funzioni snap, osnap, planare e Orto;

– Personalizzazione ambiente di lavoro;

Disegnare in 2D

– Utilizzare punti, linee e curve per la modellazione 2D;

– Modificare le linee attraverso taglia, suddividi, ruota, sposta e ridimensiona;

– Altri metodi per modificare le curve attiva punti di controllo e strumenti per le curve;

– Creare forme chiuse con unisci o esplodere forme già esistenti;

– Il comando specchia, serie rettangolare e serie polare;

Creare superfici

– Superficie da una serie di punti;

– Creare superfici da curve 2D con il comando apposito “superfici da linee planari” oppure con estrudi, loft, sweep ad uno o due binari o attraverso il comando rivoluzione;

– Editare le superfici con gli strumenti per le superfici;

– Proiettare una curva su una superficie o ricavare i bordi tramite il comando “estrai bordi”;

I primi passi nel 3D

– Ricavare un modello 3D da una curva chiusa con il comando estrudi, unendo delle superfici o utilizzando i solidi preesistenti nel programma;

– Interazione tra i solidi e le polisuperfici con le operazioni boleane (unione, differenza e intersezione);

– Editing dei Solidi;

Altri comandi

– Creare e gestire i gruppi;

– Nascondere o bloccare gli oggetti;

– Inserire testo e quote nel disegno;

Opzioni di salvataggio ed Esportazione

– Salvare il lavoro nel formato prioritario di Rhinoceros;

– Esportazione in altri formati per renderne compatibile l’apertura in altri programmi (tratteremo l’esportazione per autocad e per 3D studio Max).

Bibliografia:

Simplified complexity. Metodo per la modellazione NURBS avanzata con Rhinoceros
Le Penseur; Prima Edizione edizione
Giancarlo Di Marco

Metodi di modellazione nurbs con Rhinoceros
Janotek 
Francesco Caraccia

Orari

Primo semestre

Giovedì: 09:00 - 11:30

Secondo semestre

Giovedì: 09:00 - 11:30

Orario di ricevimento:

Durante le lezioni

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:
Torna ai programmi