Programma della disciplina: Storia dell’arte contemporanea


Disciplina: Storia dell’arte contemporanea
Docente: Lorella, Giudici
E-mail: lorella.giudici@albertina.academy
Livello: biennio
Piani di studio di riferimento: pitturasculturadecorazionegraficascenografiantapaicomunicazionedidattica
Area disciplinare:
Descrizione corso:

Edward Hopper e l’America tra le due guerre

Edward Hopper (1882-1967) ha trasformato New York in una città deserta, in interni immobili e silenziosi, in scorci illuminati da una luce geometrica e zenitale. Nei suoi quadri le strade di Manhattan hanno i negozi chiusi e le pompe di benzina sembrano completamente inutili perché non hanno mai visto una sola automobile. Eppure erano gli anni ruggenti, gli anni del jazz (con le belle e nostalgiche note di Amstrong), di Al Capone, del proibizionismo (introdotto nel 1921 e sospeso nel 1933), di Sacco e Vanzetti (ingiustamente giustiziati nel 1927), del sogno di molti emigrati, dei grattacieli (il Rockfeller Center -1939, il Chrysler –1929-31-, l’Empire State Building -1929-31-), del Salomon Guggenheim (1937), di Charlie Chaplin, dei musical di Broaadway e del cinema di Hollywood (con Greta Garbo, Humphrey Bogart, Clark Gable e Fred Astaire).
Hopper non rappresenta l’America che vede, ma lo spirito e la preoccupazione che porta in sé. Ne svela l’anima dolorosa e la sospende in un tempo metafisico, carico di mistero e di suspense.
Il corso intende ricostruire, attraverso le opere degli artisti, i libri dei più importanti scrittori del tempo, il teatro e il cinema, la vita dell’America tra le due guerre, tenendo come filo conduttore il lavoro di Hopper.

Bibliografia:

Bibliografia:
– Indispensabili gli appunti del corso
– A. Goldmann, Gli anni ruggenti (1919 – 1929), Giunti, Firenze 1994.
– E. Hopper, Scritti interviste testimonianze, a cura di E. Pontiggia, Abscondita, Milano 2000
– Una monografia economica di quelle in commercio su Edward Hopper ad esempio:
Hopper, presentazione di E. Pontiggia, collana I classici dell’arte. Il Novecento, Milano Skira 2004.
Oppure I. Kranzfelder, Hopper, Taschen, Colonia 2010.

– Un libro a scelta tra quelli qui di seguito elencati (in una delle edizioni integrali presenti sul mercato):
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gasby (1925)
Ernest Haminguay, Addio alle armi (1929)
Ernest Haminguay, Morte nel pomeriggio (1933)
Lewis Sinclair, Dodsworth: il romanzo di un americano in Europa (1929)
Lewis Sinclair, Anna Vickers: il romanzo di una moderna donna americana (1933)
John Dos Passos, Un mucchio di quattrini (1936)
John Dos Passos, 42° parallelo (1930)
John Dos Passoa, Il grande paese (1937)
John Dos Passos, Nuova York (1925)
Arthur Miller, Morte di un commesso viaggiatore (1949)

E’ fondamentale la conoscenza della Storia dell’Arte del 900

Orari

Primo semestre

Martedì: 09:00 - 11:00

Mercoledì: 09:00 - 11:00

Orario di ricevimento:

Il ricevimento è su appuntamento prima o dopo l’orario di lezione

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:

Lo studente potrà scegliere se sostenere l’esame in forma orale o scritta.
La prima prova scritta sarà alla fine del ciclo di lezioni. La data sarà comunicata a lezione.

Torna ai programmi