Programma della disciplina: Storia e teoria della scenografia


Disciplina: Storia e teoria della scenografia
Docente: Massimo, Voghera
E-mail: massimo.voghera@albertina.academy
Livello: triennio
Piani di studio di riferimento: scenografia
Area disciplinare:

Discipline Storiche, Filosofiche, Psicologiche, Pedagogiche, Sociologiche e Antropologiche

Settore scientifico disciplinare:

Storia dello spettacolo

Descrizione corso:

Descrizione:
Finalità del corso : Il corso intende analizzare attraverso una serie di lezioni la sfera degli elementi pittorici, architettonici e figurativi in genere che hanno preso forma nelle varie epoche sui palcoscenici dei teatri europei. Essendo il campo di ricerca estremamente vasto (V secolo a.C. fino all’avvento della luce elettrica e alla nascita della scenografia moderna), si procederà per aree storiche con l’aiuto di proiezioni di immagini fotografiche video e filmati documentaristici,in modo da offrire il più chiaramente possibile un quadro completo per quanto possibile della materia trattata.
Destinazione:
• Triennio scenografia (6 crediti)
PROGRAMMA :
2. La skene greca,le maschere,pinakes,macchine di scena, il mutare delle dimensioni nella skene ,la forma del teatro ,situazioni di rapporto fra scenografia e testo
3. Il fasto della scena nel teatro romano,raffronti e differenze con l’eredità greca,auleum siparium velarium,circhi e anfiteatri
4. Gli spazi scenografici del medio evo: dentro e fuori lo spazio della chiesa La scena del Ludus dei Miracles e dei misteri,i carri e la scena mobile,la scena e la città,rapporto tra scenografia e architettura,i luoghi deputati e la scenografia ridotta simbolo,l’inferno l paradiso le macchine sceniche medievali,Brunelleschi e gli ingegni di san Felice in piazza e della ss.Annunziata.
5. Il teatro spagnolo del corrales, l’autosacramentales, la scena elisabettiana, la “ “O” di legno e le sue origini scenografiche nel “Plan au Gwarry”,la sala “Tudor” 5 Palladio,Scamozzi l “Olimpico”:la riscoperta della sala teatrale e della scenografia
6. Il teatro della “meraviglia”: la macchina barocca del “Farnese” di Parma,la nascita del boccascena,i “teleri”,le “botole”,i “voli”; la prospettiva e la scenografia del nascente “impianto all’italiana: Juvarra,i Bibiena,i Galliari
7. Influenze del teatro all’italiana sulla scena europea Inigo Jhons nell’Inghilterra di Giacomo I Stuart
8. Il fenomeno della commedia dell’arte:il carro,le maschere,i trucchi di scena e la nascita del teatro professionista
9. L’800: evoluzione della ricerca illuminotecnica e le sue influenze sulla storia della scenografia,sul mutare della sala teatrale e sul modo di intendere il teatro in generale. Wagner, Bayreuth, Appia
10. Le avanguardie storiche: il Futurismo, il Surrealismo, il Dadaismo e ripercussioni sulla scenografia del 900
11. La scenografia dei “ballet russes” e il panorama teatrale alle porte del primo conflitto mondiale
Laboratorio facoltativo di approfondimento: , sarà possibile unitamente, allo studio teorico, sviluppare una parte pratica di laboratorio in cui si dovrà realizzare un modello in scala di spazio scenico appartenente ad una specifica epoca storica, ovviamente l’esercitazione avrà una sua valutazione che andrà ad influire sul voto finale dell’esame teorico.
Bibliografia:

Bibliografia:

Carlo Titomanlio, “Sul palco” ed. La casa Usher collana i libri di Omar 2019
Franco Perrelli, Storia della scenografia dall’antichità al novecento, ed. Carocci
Cesare Molinari, Storia del teatro, ed. Laterza Roma Bari 1966
Anne Surgers, Scenografie del teatro occidentale, ed. Bulzoni

Orari

Secondo semestre

Lunedì: 09:00 - 11:30

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:

è contemplata la possibilità di integrare la votazione finale con l’esecuzione di un modello in scala in riferimento ad una scenografia o ad uno spazio teatrale precedentemente stabilito con il docente.

Torna ai programmi