Programma della disciplina: Valorizzazione dei beni architettonici e paesaggistici [B] A.A. 2021-22


Disciplina: Valorizzazione dei beni architettonici e paesaggistici [B] A.A. 2021-22
Docente: Gabriele, Perretta
E-mail: gabriele.perretta@albertina.academy
Livello: biennio
Piani di studio di riferimento: comunicazione
Area disciplinare:
Descrizione corso:

Il “Bene Comune Artistico Italiano” è un luogo di ecologia e raccordo. Da questo luogo la critica osserva le arti, in un momento storico in cui neanche le tecnologie, neanche i dispositivi più rodati, possono garantirne l’identificazione. La fruibilità del bene è necessariamente subordinata a quella della Tutela e della Conservazione. Con l’ampliarsi della nozione di Bene Culturale, il problema della salvaguardia va esteso dal singolo oggetto al contesto storico-ambientale che lo comprende, accentuando le difficoltà ed evidenziando di conseguenza, le carenze che da sempre caratterizzano, a tale riguardo, la relazione valorizzazione vs ecologia.
Dunque, il cittadino è qualcuno di prefigurato già nella ecologia critica della Valorizzazione: chi vive dentro una città italiana, ed è documentato sulla letteratura artistica che l’accompagna, deve confrontarsi con un simile disegno interpretativo – magari per rovesciarlo – se vuole riconoscersi per quello che è.
Modalità d’esame:
Per sostenere l’esame bisogna scegliere quattro testi, di cui uno della parte generale e tre di qualsiasi altra sezione. Chi fa un percorso particolare, può scegliere insieme al Professore tre testi più l’argomento di una tesina. Per tutti è previsto la presentazione di un prodotto laboratoriale. La tesina non dovrà superare le quattro cartelle e deve contenere lo schema del percorso tematico sviluppato per la prova orale. Sarà indispensabile, per iscriversi e sostenere l’esame, la frequenza. Sarà opportuno un colloquio con il professore, se si vuole aggiungere alla parte istituzionale del programma una tesina, o concordare qualche lettura alternativa.

Bibliografia:

Parte Generale/Testi di riferimento e Metodologie Generali applicate:
– Carlo Tosco, I Beni Culturali, Storia tutele e valorizzazione, Il Mulino, Bologna, 2014.
– Giulio Carlo Argan, Storia dell’arte come storia della città, Editori Riuniti, Roma, 1983.
– Giulio Carlo Argan, Un’idea di Roma, a cura di Mino Monicelli, Edizioni di Comunità, Roma, 2021.
– Francesco Antinucci, Musei virtuali, Laterza, Bari-Roma, 2007.
– Francesco Antinucci, Comunicare nel museo, Laterza, Bari-Roma, 2009.
– Georg Simmel, Filosofia del paesaggio, in Il volto e il ritratto. Saggi sull’arte, a cura di L. Perucchi, Il Mulino, Bologna, 1985.
– Francoise Benhamou, L’economia della Cultura, Il Mulino, Bologna, 2001.
– Dominique Foray, L’economia della conoscenza, Il Mulino, Bologna, 2006.
– Luciano Canfora, Il presente come storia. Perché il passato ci chiarisce le idee, Collana Saggi italiani, Milano, Rizzoli, 2014.
– Salvatore Settis, Il paesaggio come bene comune, Collana Assise. Quaedam, La Scuola di Pitagora, 2013.
– Salvatore Settis, Architettura e democrazia. Paesaggio, città, diritti civili, Torino, Einaudi, 2017.
– Luciano Canfora, Gli antichi ci riguardano, Collana Voci, Bologna, Il Mulino, 2014.
– Luciano Canfora, L’uso politico dei paradigmi storici, Collana Sagittari n.172, Roma-Bari, Laterza, 2010.
– AA.VV., L’anima del paesaggio. Tra estetica e geografia, a cura di Luisa Bonesio e Marcella Schmidts di Friedberg, Mimesis, Milano, 1999.
– Salvatore Settis, Italia S.p.A. L’assalto al patrimonio culturale, Collana Gli struzzi n.554, Torino, Einaudi, 2002.
– Salvatore Settis, Paesaggio, Costituzione, Cemento. La Battaglia per l’ambiente contro il degrado civile, Einaudi, Torino, 2010.
– Giuseppe Chiarante, Sulla Patrimonio S.P.A. e altri scritti sulle politiche culturali, 15 2003, Annali dell’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli, Graffiti Editore, Roma.
– Michele Cordaro, Restauro e Tutela. Scritti scelti (1969-1999), seconda edizione, Graffiti Editore, 13/2003.
– Guy Debord/Gabriele Perretta, La decostruzione del Detournement veneziano: all’interno del catalogo Marsilio della Biennale del 2009 e le successive riflessioni sulle biennali dei curatori (Un tunnel spazio-temporale. Le Biennali dei curatori: 2009, quello che NON c’era – ArtsLife).
– Yona Friedman, Utopie realizzabili, Quodlibet, Macerata, 2003.
– Paul Virilio, Vitesse et politique, Galilée, Paris, 1977.
– Yona Friedman, L’ordine complicato. Come costruire un’immagine, Macerata, Quodlibet, 2011.
– Paul Virilio, Città panico, Raffaello Cortina, Milano, 2004.
– Gabriele Perretta, Il graffitismo tra metropoli e periferia, in Città senza confine e in Città & Città insieme ai trans-type di Luca Luigi Castellano e l’idea di paesaggio ed ecologia nell’area vesuviana: Città senza confine, Image Team, Napoli, 1984.
– Gabriele Perretta, Per un’ecosferosofia, Where edizioni, Perugia, 1994.
– Gabriele Perretta, Stendale e Corrispondenze (intervento di installazione urbana per il Comune di Corciano in Umbria con la Trilogia mediale), + Medialismi 2.0+ 2.0 e + Divenire, ANNYDI edizioni, Napoli, 2020-2021
– Gabriele Perretta, Medialismo, Flash art Book, Politi Editore, Milano, 1993.
– Gabriele Perretta, art.comm, Castelvecchi, Roma, 2002.
– AA.VV., Nel tempo dell’adesso. Sulla critica delle 18 tesi di filosofia della storia, a cura di Gabriele Perretta, Mimesis, Milano, 2002.
– Gabriele Perretta, s.Finiti dall’arte. Sul lavoro ed altri travagli, Mimesis, Milano, 2004.
– Gabriele Perretta, I mestieri di Ergon, Mimesis, Milano, 2005.
– Gabriele Perretta, La nuova sfida della ricombinazione, in AA.VV., La letteratura nell’era dell’informatica, Bevivino, Milano, 2008, in particolare pp. 241-332.
– Gabriele Perretta, , con protopitture di Rodrigo Blanco, Affinità Elettive Editrice, Ancona, 2019.
– Gabriele Perretta, Post-fazione al Dossier Dalla Naftalina alla Luna, in AA. VV., Dalla Naftalina alla Luna, a cura di Rita Vitali Rosati, Affinità Elettive Ancona 2021, in part. pp. 265-302 e poi ancora 105-116.
– Gabriele Perretta, Prima e dopo la pandemia. Il fumetto trasumano, in AA. VV., a cura di Gabriele Romeo, L’Intervallo Sospeso. Connettoma cronico dell’arte, Mimesis, Milano, 2021.
– Gabriele Perretta, Critica in.finita (1). Raccontare le avventure della propria anima in mezzo ai capolavori, L’Age d’or 2020, online: Critica in.finita (1) | L’AGE D’OR (wordpress.com)
Si possono prendere in considerazione scelte di articoli e saggi del Prof. Gabriele Perretta, nelle seguenti riviste, anche di libera consultazione on line:
– Segno. Attualità Internazionali d’Arte Contemporanea, edizioni cartacee Roberto Sala Pescara, numeri degli ultimi 3 anni e inoltre sulla stessa rivista online, ovvero Gabriele Perretta, Autore presso Segnonline si può contare sull’ampia scelta che offre la rubrica della testata.
– Espoarte sia cartacea che online i testi di Gabriele Perretta: a partire dall’ultimo numero 115; #acasatuttibene. GABRIELE PERRETTA: una corretta pedagogia dei bisogni | Espoarte.
– Vedi anche: Juliet Art Magazine, con la rubrica Sign.Media sul cartaceo e gli interventi online su https://www.juliet-artmagazine.com/
– Per la rivista Exibart cartacea & online: https://www.exibart.com/autore/gabriele-perretta/
– Rivista dell’Archivio di Stato di Napoli: Grand’A: https://www.archiviodistatonapoli.it/page/16/
– L’Age d’or, online: Critica in.finita (1) | L’AGE D’OR (wordpress.com)

Orari

Secondo semestre

Martedì: 14:00 - 16:00

Orario di ricevimento:

Al termine delle lezioni, per coloro che ne facessero richiesta, seguiranno i colloqui individuali dalle 16,00 alle 16,30.

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:

Info generali:
– Presentazione del corso: mercoledì 3 novembre ore 10-12.
– Contatto prof. Gabriele Perretta: gabriele.perretta@albertina.academy
– Codice classroom – Valorizzazione dei beni architettonici e paesaggistici: yjc7hxx.
– Orario provvisorio delle lezioni: II semestre – martedì ore 14-16.
– Al termine delle lezioni, per coloro che ne facessero richiesta, seguiranno i colloqui individuali dalle 16,00 alle 16,30.

Torna ai programmi [TheChamp-Sharing]