Programma della disciplina: Scenografia per la televisione


Disciplina: Scenografia per la televisione
Docente: Carlo Michele, Schirinzi
E-mail: carlomichele.schirinzi@albertina.academy
Livello: Biennio
Piani di studio di riferimento: Scenografia
Area disciplinare: Scenografia
Settore scientifico disciplinare: ABPR22
Descrizione corso:

Descrizione Corso

 

Il termine Scenografia, oggi, non indica solo l’apparato decorativo subordinato ad un’opera (teatrale, cinematografica, televisiva, architettonica) ma deborda nello studio di spazi e luoghi, solcando trasversalmente i campi della creatività, Scenografia non è più sinonimo di illusione tridimensionale ma creazione di geografie dei sensi, allestimento di luoghi interiori attraverso linguaggi disparati che utilizzano mezzi tradizionali e tecnologie avanzatissime.

 

Il corso intende fornire una metodologia per la progettazione di ambienti nel settore dello spettacolo e in quello artistico. Si daranno nozioni di ripresa e linguaggio videocinematografico da applicare alla creazione e alla visione dei luoghi, nozioni tese ad accrescere l’interesse verso la narrazione per immagini e contemporaneamente allenare l’occhio all’osservazione, anche critica, degli ambienti. Si visioneranno opere e progetti di varia tipologia (cinema, televisione, architettura, pittura, scultura, scenografia, videoarte, musica, installazioni).

 

—————

 

Progetti e laboratori

 

/ 1 /

Analisi, rilievo e restituzione grafica e cromatica intuitiva del set di una trasmissione televisiva esistente, a scelta dello studente

  • Studio delle caratteristiche della trasmissione, frames dal video con particolare attenzione alle inquadrature che svelano il set, schizzi della pianta e degli alzati con indicazione dei punti camera e annotazione dei materiali utilizzati, bozzetti prospettici colorati, pianta e prospetti intuitivi in scala a ‘fil di ferro’ e scenografati, capitolato desunto.

 

/ 2 /

Videotaccuino > Installazione site-specific

  • Descrizione/lettura/interpretazione di un luogo personale attraverso il mezzo video (durata massima 5 minuti).
  • Progettazione di un’installazione site-specific in uno dei due spazi dell’Accademia Albertina, “Manica Lunga” o “Ex Radio”, scegliendo uno dei seguenti temi: Transumanze, Eco da luogo, Confini.

 

/ 3 /

Progettazione di un allestimento scenografico in studio di posa televisivo

Progettazione di un set per una trasmissione televisiva d’argomento e genere a scelta dello studente (talk-show, programma d’intrattenimento/varietà, programma di divulgazione culturale) da realizzare presso lo “Studio Tv 1” della sede RAI di Torino.

 

Studi e preparazione:

  • Analisi delle caratteristiche della trasmissione (genere, fascia oraria, target, nome).
  • Ricerche, studi iconografici e di suggestioni in relazione alla tipologia, alle caratteristiche e all’argomento trattato dalla trasmissione (consultare riviste e testi di storia dell’arte, architettura, arredamento, design, fotografia, cinema, scenografia, costume, illustrazione, fumetto, ecc). In caso di ricerche iconografiche dal vero, munirsi di fotocamera, blocco schizzi formato A4, matite a mina morbida, colori, rotella metrica). 
  • Schizzi e proposte scenografiche in pianta e in alzato, vedute prospettiche, studi cromatici, materiali, elementi di scena.

 

Esecutivi tecnici:

  • Pianta con indicazione dei punti camera, prospetti e sezioni quotate all’interno della planimetria dello Studio Tv 1 Rai di Torino.
  • Pianta e prospetti scenografati, in scala appropriata.
  • Pianta, prospetti, sezioni e visione prospettica di tutti gli elementi del set (se già esistenti allegare immagini fotografiche o schizzi prospettici con relative misure).
  • Storyboard scenografato con max 10 frames (16:9) dai punti camera più significativi.
  • Ricerca e studio dei materiali, colori, tecnologie, mediante la consultazione diretta di laboratori e fornitori di materiali per scenografie ed allestimenti.
  • Scenotecnica dell’allestimento.
  • Progettazione del logo della trasmissione e della videografica (se presente).
  • Capitolato completo del set: elenco dei singoli elementi e dei materiali che compongono la scenografia, con indicazioni delle dimensioni e dei costi.
  • Maquette (artigianale o digitale) della scenografia.
  • Foto e/o video della maquette.
  • Breve relazione scritta sul progetto.

 

Le tecniche grafiche, analogiche o digitali, saranno a libera scelta dello studente. 

I progetti digitali saranno presentati in Pdf (ricerche iconografiche, studi, bozzetti e tavole esecutive nello “Studio Tv 1” in alta risoluzione).

I progetti manuali saranno presentati su tavole di cm 70×100 (schizzi, disegni, fotografie della maquette, studi realizzati su fogli di dimensioni minori saranno composti all’interno di tali tavole).

Tutto il materiale, digitale e/o cartaceo, sarà consegnato su cd o dvd contenuti in custodie di plastica, in copertina dovranno comparire, oltre al titolo del progetto, i dati dell’Accademia Albertina, del corso e i contatti dello Studente.

Bibliografia:

Martin Heidegger, L’arte e lo spazio, Il melangolo, Genova, 1979.

Ugo Saccardi, Applicazioni della geometria descrittiva, LEF, Firenze 1989.

Gerald Millerson, Manuale di scenografia e scenotecnica per la Tv, Gremese, Roma 1993.

Andrea Balzola, Franco Prono, La nuova scena elettronica. Il video e la ricerca teatrale in Italia, Rosenberg & Sellier, Torino 1994.

Carlo Solarino, Per fare televisione, Vertical, 1995 (2010).

Mario Costa, L'estetica dei media. Avanguardie e tecnologia, Castelvecchi, Roma 1999.

Walter Benjamin, L’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica (1936), Einaudi, Torino 2000.

Henri Focillon, Vita delle forme, Einaudi, Torino 2002.

Gilles Deleuze, Che cos’è l’atto di creazione, Cronopio, Napoli 2003.

Jacques Derrida, Memorie di cieco. L’autoritratto e altre rovine, Abscondita Edizioni, Milano 2003.

Pavel Florenskij, La prospettiva rovesciata e altri scritti, a cura di Nicoletta Misler, Gangemi, Roma 2003.

Valentina Valentini, Le pratiche del video, Bulzoni, Roma 2003.

Arcangelo Mazzoleni, Il movimento della macchina da presa, Audino, Roma 2004.

Bruno Di Marino, Studio Azzurro. Videoambienti, ambienti sensibili e altre esperienze tra arte, cinema, teatro e musica, con dvd, Feltrinelli, Milano 2007.

Walter Murch, In un batter d'occhi una prospettiva sul montaggio cinematografico nell'era digitale,  Lindau, Torino 2007.

Aldo Grasso, Enciclopedia della Televisione, Garzanti, Milano 2008.

Joseph V. Mascelli, L’abc della ripresa cinematografica, Audino, Roma 2008.

Alida Cappellini, Giovanni Licheri, Lucia Nigri, Scenografia televisiva: progettare e costruire, Kappa, Roma 2008.

Antonin J. Di Santantonio, M. Beatrice Gallo, Storia della scenografia televisiva, Rai Eri, Torino 2008.

Andrea Balzola, Riccardo Pesce, Storyboard. Arte e tecnica tra lo script e il set, Audino, Roma 2009.

Andrea Balzola, Paolo Rosa, L’arte fuori di sé, Feltrinelli, Milano 2011.

Renato Lori, Il lavoro dello scenografo. Cinema, teatro, televisione, Gremese, Roma 2011.

Anna Maria Monteverdi, Nuovi media, nuovo teatro. Teorie e pratiche tra teatro e digitalità, Franco Angeli, Milano 2012.

 

Approfondire le conoscenze storico-artistiche su testi storici e riviste.

Consultare i siti web di scenografi, produzioni cinetelevisive e ditte fornitrici di materiali per scenografie ed allestimenti.

Orari:

Secondo semestre (a settimane alterne)

Martedì: 10:00 – 18:30

Mercoledì: 10:00 – 18.30

Orario di ricevimento:

Martedì ore 16:00 – aula c28

Previsti esoneri: No
Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

Il docente lo comunicherà durante il corso.

Altre informazioni:

Presentazione del corso e registrazione:

martedì 23 ottobre, ore 12:30, aula c28.

 

Requisiti per l’iscrizione al corso:

Conoscenza della lingua italiana, nozioni di geometria descrittiva (proiezioni ortogonali, assonometria, prospettiva), nozioni di scenotecnica.

Il corso è a carattere laboratoriale, pertanto la frequenza è obbligatoria.

 

Mail alternativa:

carlomicheleschirinzi@yahoo.it

 

Gruppo facebook del corso:

https://www.facebook.com/groups/1534388896824224/

<   Torna ai programmi