Programma della disciplina: Scenotecnica


Disciplina: Scenotecnica
Docente: Claudia, Esposito
E-mail: claudia.esposito@albertina.academy
Livello: Biennio
Piani di studio di riferimento: Scenografia
Area disciplinare: Scenotecnica
Settore scientifico disciplinare: ABPR23
Descrizione corso:

Il corso si prefigge di portare l’allievo ad un’alta preparazione professionale, applicando le nozioni progettuali e le conoscenze delle tecniche e tecnologie di realizzazione acquisite nel triennio propedeutico, attraverso l’esecuzione di progetti completi (teatrali o cinematografico/televisivi), ricerche personali ed eventuali esperienze professionali maturate in ambito esterno.

È altresì scopo del corso attuare le sinergie con gli altri insegnamenti, per rendere concreto il principio della caratterizzazione sperimentale e specialistica del corso di scenografia biennale di II livello.

Gli studenti del corso biennale saranno selezionati per la partecipazione ai diversi progetti di collaborazione con enti e produzioni esterne, nonché di progetti speciali dell’Accademia nell’attività di progettazione e realizzazione.

 

 

Il corso prevede:

 

      Lezioni frontali (consultare il calendario sulla pagina Facebook del corso e affisso in aula)

      Prove preliminari di verifica e approfondimento del disegno tecnico, delle modalità grafiche e delle loro applicazioni al progetto scenografico

      Workshop (in collaborazione con le cattedre di Scenografia Teatrale e Scenografia Cinematografica)

      Laboratorio di progettazione scenografica

      Visita Teatro Regio, palcoscenico e laboratori

      Laboratorio pratico di realizzazione

 

Argomenti delle lezioni frontali:

 

       Disegno tecnico: linguaggio e modalità grafiche. Il disegno in Autocad e l’impostazione delle tavole tecniche

       Rappresentazione dello spazio, prospettiva intuitiva

       Restituzione prospettica: dal bozzetto allo spazio tridimensionale

       Approfondimenti sulla struttura del palcoscenico e sugli elementi della scenografia: strutture, meccanismi, cambi di scena, materiali

       Approfondimenti sull'impostazione tecnica del bozzetto. Studio di fattibilità

       Approfondimenti sulle costruzioni in uno studio televisivo o in teatro di posa.

       Ricerche sull'interazione di tecnologie tradizionali e tecnologie digitali

       Materiali di realizzazione. Come si esegue una campionatura.

       Produzione del preventivo di realizzazione

 

 

Prove preliminari:

 

Data la provenienza da studi e indirizzi diversi il livello di preparazione degli studenti sul disegno tecnico e progettuale è spesso disomogeneo. Le prove preliminari che verranno eseguite ad inizio corso sono volte a verificare ed approfondire tale preparazione e nel caso programmare lezioni ed esercitazioni ad hoc.

Per tali prove consultare il calendario sulla pagina Facebook del corso e affisso in aula.

 

Laboratorio di progettazione scenografica:

 

Il progetto deve essere concordato con il docente all’inizio del corso.

In particolar modo il progetto, sia esso teatrale o cinematografico/televisivo, deve contenere buona parte delle nozioni apprese nel triennio ed essere sviluppato, partendo dall’idea scenografica, dall’impostazione tecnica alla realizzazione.

Elaborati richiesti:

 

      bozzetti di partenza

      studi prospettici/spaziali e studi di fattibilità; restituzione prospettica

      tavole con piante, prospetti, sezioni, prospettive, assonometrie in scala 1:50/1:25 (CAD)

      bozzetti definitivi a colori

      disegni esecutivi per la costruzione e materiali di realizzazione, con particolari in scala 1:10/1:5/1:2 (CAD)

      ricerca materiali per la realizzazione e ricerca di illuminotecnica

      campionatura per la realizzazione

      ricerche personali su nuove tecnologie

      progetto in 3D con i cambiamenti di scena o ambienti

      presentazione multimediale

      preventivo materiali e lavorazione

 

Laboratorio pratico di realizzazione (le attività di laboratorio sono strettamente connesse all’attività di realizzazione relativa ai progetti speciali):

 

       Campionatura materiali con tecniche e materiali di realizzazione scenografica

       Pittura di scena

 

SCENOTECNICA BIENNIO SCENOGRAFIA PER IL TEATRO

 

SCENOTECNICA 1 – Progetto per opera lirica (da definire a inizio corso) per il Teatro Regio di Torino

 

SCENOTECNICA 2

      Progettazione per allestimento spettacolo in uno spazio all’aperto (location da stabilire), oppure:

      Progettazione spazio teatrale da uno spazio esistente in Torino (progetto riqualificazione spazi)

 

 Per il corso di Scenotecnica 2 si prenderanno in esame anche altre proposte che vadano a completamento del percorso personale di studi.

 

 SCENOTECNICA BIENNIO SCENOGRAFIA PER IL CINEMA E LA TV

      Progetto per sceneggiatura o testo con adattamento personale per il cinema (da definire a inizio corso) – Lumiq

      Progetto televisivo – TV1 Torino

 

 

Bibliografia:

Claudia Esposito, Restituzione prospettica, Titivillus 2010  obbligatorio

  • Bruno Mello, Trattato di Scenotecnica, De Agostini
  • Gerald Millerson, Scenotecnica per il cinema e la tv, Gremese
  • Allardyce Nicoll, Lo spazio scenico, Bulzoni
  • Renato Lori, Scenografia e scenotecnica per il teatro, Gremese
  • Renato Lori, Scenografia e scenotecnica per il cinema, Gremese
Orari:

1° e 2° semestre martedì 10,00 – 14,00

Orario di ricevimento:

1° e 2° semestre lunedì 14,00 – 16,00

Previsti esoneri: No
Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

27/11/18

18/12/18

15/01/19

05/02/19

26/03/19

30/04/19

28/05/19

11/06/19

 

Altre informazioni:

SEDE:

Ex-Incet – Via Cigna 96/17

GRUPPO FACEBOOK:

Scenotecnica biennio prof. Esposito

https://www.facebook.com/groups/218335858593330/

MODALITA’ DI ISCRIZIONE AL CORSO:

Per iscriversi al corso richiedere l’iscrizione al gruppo Facebook e seguire le istruzioni dei post pubblicati dal docente.

Per chi non è iscritto a Facebook mandare una mail a: claudia.esposito@albertina.academy

COMUNICAZIONI:

Per comunicazioni personali e urgenti NON usare il gruppo Facebook ma scrivere via mail.

ATTREZZATURA E MATERIALE PERSONALE OBBLIGATORIO:

  • Blocco schizzi formato A4 per schizzi, appunti, ecc.
  • Pc personale con software 2d, 3d e Autocad
  • Squadre, righe
  • Fogli da disegno 50×70 lisci
  • Fogli lucido
  • Matite o micromine per disegno tecnico (HB, H, 2H)
  • Gomma, temperamatite

MODALITA’ D’ESAME:

  • Presentazione e discussione del progetto
  • Domande di teoria generale

Il corso è a frequenza obbligatoria.

E’ altresì obbligatorio per l’accesso all’esame:

  • Lo svolgimento delle prove preliminari in aula secondo il programma stabilito dal docente
  • La presenza alle verifiche degli elaborati stabilite dal docente (calendario delle verifiche sulla pagina Facebook e affisso in aula a inizio corso)

 

<   Torna ai programmi