Programma della disciplina: Storia della musica e del teatro musicale


Disciplina: Storia della musica e del teatro musicale
Docente: Alberto, Ausoni
E-mail: alberto.ausoni@albertina.academy
Livello: Triennio
Area disciplinare: Storia della musica e del teatro musicale
Settore scientifico disciplinare: ABST54
Descrizione corso:

Il corso si articola in due moduli:

A) Lineamenti di Storia del teatro musicale da Claudio Monteverdi a Rossini. Aspetti estetici, drammaturgici e strutturali.

Alla fine del Cinquecento, la ricerca degli antichi valori classici focalizza l'attenzione di compositori e teorici sulla nuova forma del dramma per musica, imperniata sul recupero di schemi desunti dalla classicità. Le prime sperimentazioni di teatro in musica, costruite sulle formule del recitar cantando, sono le radici da cui si svilupperà, nel volgere di pochi anni, l’opera di Claudio Monteverdi. Il corso si propone di approfondire aspetti relativi alle origini e agli sviluppi del melodramma, principalmente in Italia, e mira a fornire la conoscenza dei fondamenti teorico-critici della drammaturgia musicale, intesa come interazione di letterarietà, musicalità e visualità, ossia di un ipersistema verbale, musicale e scenico. Il corso prevede lezioni frontali integrate da ascolti audio e da proiezioni di video operistici.

B) L’opera buffa. Nata agli inizi del ’700 nell’ambito di un processo di separazione di generi che condusse parallelamente alla nascita dell’opera seria, l’opera buffa è incentrata su vicende e problematiche di vita quotidiana: contesti popolari, borghesi e della piccola nobiltà che aprono su rapporti familiari, conflitti economici, amori favoriti o contrastati, dipinti con tinte tra il comico e il sentimentale. Genere destinato a cantanti versati nella recitazione, e rappresentato spesso in teatri minori, fu esplorato dai maggiori compositori del Settecento, fra cui Pergolesi, Paisiello, Cimarosa e Mozart, che gli conferirono un prestigio analogo a quello dell’austera opera seria. Passata all’Ottocento con Rossini e aggiornata sull’estetica romantica da Donizetti, l’opera buffa fu quasi del tutto trascurata dai compositori maggiori. Fuori d’Italia, influenzata dagli ingredienti del vaudeville e del cabaret, confluì nell’opéra-bouffe di Offenbach e nell’operetta di Johann Strauss.

Bibliografia:

Appunti dalle lezioni

*L.Bianconi (a cura di), La drammaturgia musicale, Il Mulino, Bologna 1986 (limitatamente alle pp.7-51)

*P.Fabbri, «”Di vedere e non vedere”. Lo spettatore all’opera», in Il Saggiatore musicale, XIV, pp.359-367

*G.Pagannone, «Per una didattica del melodramma. Idee e percorsi», in Musica Docta. Rivista digitale di Pedagogia e Didattica della Musica», I, 2011, pp. 37-42

G.Staffieri, Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Carocci, Roma 2012 (limitatamente alle pp.17-99)

V.Coletti, Da Monteverdi a Puccini. Introduzione all’opera italiana, Einaudi, Torino 2003 (limitatamente alle pp.3-126)

*G.Ruffin (a cura di), Così fan tutte in breve – Argomento, in Libretto di sala del Teatro La Fenice (2012) pp.113-117

*L.Fontana, «Così fan tutti, o sia L’amara scuola degli amanti», in Libretto di sala del Teatro La Fenice (2012) pp.13-30

*G.Ruffin (a cura di), La scala di seta in breve – Argomento, in Libretto di sala del Teatro La Fenice (stagione 2013-2014) pp.47-49

A.Canonici, M.Teodonio, Uno alla volta per carità. Il barbiere di Siviglia: analisi storico-letteraria e musicale, Castelvecchi, Roma 2016

*G.Ruffin (a cura di), Don Pasquale in breve – Argomento, in Libretto di sala del Teatro La Fenice (stagione 2014-2015) pp.77-81

*G.Pagannone, «"Quel vecchione rimbambito": conflitti generazionali in Don Pasquale», in Libretto di sala del Teatro La Fenice (stagione 2014-2015) pp.21-38

*G.Ruffin (a cura di), La Grande-Duchesse de Gérolstein in breve – Argomento, in Libretto di sala del Teatro La Fenice (stagione 2004-2005) pp.155-158

*M.Marica, «"C’est imprévu, mais c’est moral… / ainsi finit la comédie". Satira, parodia e calembour nelle opere di Offenbach», in Libretto di sala del Teatro La Fenice (stagione 2004-2005) pp.11-26

 

N.B. I testi preceduti da un asterisco (*) saranno disponibili al Centrocopie di via Principe Amedeo 29. Gli studenti dovranno portare a lezione i libretti delle opere che analizzeremo, scaricabili dal sito: http://www.librettidopera.it/ e dovranno presentarsi all’esame con i testi elencati nel programma.

Orari:

Primo semestre  

Mercoledì:   ore 14.30 – 18 

Aula SO4 (ex aula 15)

Orario di ricevimento:

Primo semestre  

Martedì:   ore 13.00 – 14.00

Mercoledì:   ore 9.30 – 12.30

Aula SO4 (ex aula 15)

Previsti esoneri: No
Previste revisioni: No
Altre informazioni:

Presentazione del corso:

Martedì 23 ottobre ore 14.00  aula c28

Le iscrizioni al corso si chiuderanno mercoledì 7 novembre.

<   Torna ai programmi