Programma della disciplina: Storia delle arti applicate


Disciplina: Storia delle arti applicate
Docente: Lorella, Giudici
E-mail: lorella.giudici@albertina.academy
Livello: Biennio
Area disciplinare: storia delle arti applicate
Settore scientifico disciplinare: storia dell'arte
Descrizione corso:

Le Wunderkammer: da Giotto alle Case-Museo, uno sguardo nelle stanze dipinte, allestite o vissute da grandi maestri.

 

Prima della nascita dei musei, esistevano le Wunderkammer. Erano le «Camere delle meraviglie» all’interno delle residenze private, che a partire dal 1500 custodivano opere, oggetti e collezioni, che i proprietari di casa mostravano ad amici e conoscenti.

Se è vero che, per dirla con Frederick Kiesler, “La casa è l’epidermide del corpo umano”, allora andiamo a vedere che cosa nascondono e cosa sono capaci di rivelare alcune delle dimore realizzate dai grandi maestri, ma anche quelle lasciate da importanti personaggi del mondo dell’arte o della cultura e divenute oggi Musei, come Casa Boschi Di Stefano a Milano.

 

Giotto è tra i primi artisti ad abbattere le pareti delle abitazioni e a mostrare agli occhi di tutti ciò che vi è contenuto e ciò che vi accade. Dopo di lui in tanti (da Van Eyck a Vermeer, da Ghirlandaio a Silvestro Lega, da Van Gogh a Frida Kahlo, da Hopper e Bacon) hanno dipinto stanze nelle quali le tracce delle cose quotidiane si mescolano alla storia, alle tradizioni e alle emozioni. Anche gli architetti hanno lasciato un segno importante nell’allestimento di luoghi memorabili: dalle case progettate da Morris a quelle del Bauhaus fino alle esperienze della Black Mountain School in America. Infine collezionisti, scrittori, artisti hanno lasciato le loro dimore in eredità al mondo, trasformandole in luoghi che ancora oggi evocano il sogno.

Il corso intende analizzare alcuni di questi luoghi immaginari o reali vedendone gli oggetti, gli arredi, le architetture e i racconti rimasti intrappolati in quelle mura.

Inoltre, ogni studente dovrà condurre una ricerca specifica su una casa museo.  L'elenco verrà dato durante il corso

Bibliografia:

Appunti del corso fondamentali

M.T. Fiorio, Casa-Museo Boschi Di Stefano, Skira, Milano 2003

 

Un libro a scelta tra:

G. Bachelard La poetica dello spazio [edizione a scelta]

G. Bassanini, Tracce silenziose dell’abitare. La donna e la casa, Franco Angeli, Milano 1995

M. Vitta, Dell’abitare. Corpi spazi oggetti e immagini, Einaudi, Torino 2008

 

Un libro a scelta tra:

M. Vitta, Il progetto della bellezza – il design tra arte e tecnica dal 1851 ad oggi, Einaudi, Torino 2011

Simonetta Lux, Arte e industria, Sansoni, Firenze 1973

F. Bologna, Dalle arti minori all'industrial design. Storia di una ideologia, Artstudio Paparo Editore, 2017

W. Benjamin, L'opera d'arte nell'epoca della sua riproducibilità tecnica, Einaudi, Torino 2000

 

Un libro a scelta tra:

V. Wolf, La stanza di Jacob

P. Chiara, La stanza del vescovo

C. Pavese, La casa in collina

L. Locatelli, La stanza di cioccolato

G. Mughini, La stanza dei libri

E. M. Forster, Camera con vista

T. Williams, La camera buia

W. I. Stanislaw, In una casa di campagna

H. Ibsen, Casa di bambola

B. Malamaud, Gli inquilini

F. Recami, Sei storie della casa di ringhiera

Ts’ao Hsüeh-ch’in, Il sogno della camera rossa

G. Wescott, Appartamento ad Atene

Orari:

secondo semestre

 martedì  e giovedì dalle 9.00 alle 11.00

Orario di ricevimento:

mercoledì e giovedì

dalle 11.00 alle 12.00

in biblioteca

Previsti esoneri: No
Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

solo delle ricerche svolte alla fine del corso

Altre informazioni:
<   Torna ai programmi