Biblioteca


La Biblioteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti ha sede nel palazzo neoclassico che ospita l’Accademia e la Pinacoteca Albertina (così denominate perché rifondate da re Carlo Alberto nel 1833). Il nucleo iniziale si deve nel 1778 al direttore e professore di pittura Laurent Pécheux.

Il patrimonio bibliografico è di circa 35000 volumi ed è a carattere prevalentemente artistico (storia dell’arte e tecniche artistiche) e riflette la vocazione educativa dell’istituzione. Di particolare rilievo si segnala l’Encyclopédie di Diderot-d’Alembert nella sua prima edizione, L’art de connaitre les hommes par la physionomie, di Johann Caspar Lavater, e i classici dell’anatomia artistica dell’Ottocento (Bertinatti, Gamba, Sabattini), oltre a una ricca collezione di periodici internazionali, spesso introvabili altrove e già oggetto di pregevoli mostre itineranti.

Alla Biblioteca storica sono anche annessi il Gabinetto dei disegni e delle stampe e la Fototeca.

La Biblioteca aderisce al progetto BiblioTour Piemonte che promuove il biblioturismo, dove i bibliotecari presentano la sede che accoglie la Biblioteca, ne illustrano le sale, raccontano la provenienza dei fondi bibliografici conservati, focalizzando l’attenzione anche su singoli esemplari significativi; illustrano i legami con l’Istituzione.

Modulo per la consultazione

Orario di apertura

Dal lunedì al venerdì, dalle 10.00 alle 18.00.

Accesso alla biblioteca

L’accesso alla Biblioteca dell’Accademia Albertina di Belle Arti e la consultazione dei testi è consentito solo agli studenti regolarmente iscritti ai corsi dell’Accademia Albertina e ai docenti dell’Accademia stessa, mentre agli studiosi esterni l’accesso è consentito solo con nulla osta del Direttore dell’Accademia.

Gli studenti sono tenuti a presentare il libretto d’iscrizione all’Accademia, i docenti il tesserino personale di riconoscimento, gli eventuali visitatori esterni un documento d’identità e il nulla osta firmato dal Direttore.

Tutti i visitatori devono firmare la presenza in sala di lettura sul registro di ingresso. Borse e zaini devono essere depositati sulle sedie rosse laterali sotto le finestre nella sala di lettura. Non è consentito mangiare, ascoltare musica e parlare ad alta voce. È obbligatorio spegnere i telefoni cellulari. È reato sottrarre e danneggiare i volumi.

Prestiti

Il prestito esterno non è previsto in nessun caso.

Fotocopie

Le fotocopie sono permesse esclusivamente nella misura del 15% dell’opera (secondo le vigenti leggi sul Diritto d’Autore) e con richiesta scritta e firmata da un docente dell’Accademia.

Indirizzo e-mail

biblioteca@albertina.academy