Glossario


I seguenti termini sono quelli classici risalenti alle origini delle accademie stesse.

Termini che nel tempo sono stati sostituiti o usati in parallelo con altri soninimi.

Oggi sono invece in uso anche termini come indirizzo, corso e materia, oltre a quelli previamente citati. Ma in questo modo si crea confusione e soprattutto un cattivo convogliamento dell’informazione.

Si vuole qui introdurre un canone atto ad adoperare i termini classici, della storia delle accademie, all’interno degli ambienti del nostro istituto.

Il motivo è quello di dare la giusta importanza all’Accademia e la sua storia.

Oltre ad avere come obbiettivo una miglior veicolazione dell’informazione e un’organizzazione al suo interno chiara ed efficiente.

Il glossario

dipartimento: è la struttura organizzativa di uno o più settori di ricerca omogenei per fini o per metodo e dei relativi insegnamenti anche afferenti a più facoltà o a più corsi di laurea della stessa facoltà.

scuola: Istituzione sociale, pubblica o privata, preposta all’istruzione, quale trasmissione del patrimonio di conoscenze proprio della cultura d’appartenenza, o alla trasmissione di una formazione specifica in una determinata disciplina, arte, tecnica, professione, mediante un’attività didattica organizzata secondo regole condivise.

disciplina: Materia d’insegnamento e di studio (spec. a un livello scientifico) e di applicazione pratica.

La storia delle accademie

accademia: è un’istituzione destinata agli studi più raffinati e all’approfondimento delle conoscenze di più alto livello. Il termine può indicare una società scientifica dedicata alla ricerca nel campo delle scienze naturali, della filosofia e delle belle arti. L’aura di prestigio associato all’origine del nome spinge molti istituti (soprattutto privati) a fregiarsi di questo appellativo, non sempre in maniera appropriata. Il termine accademia deriva dal greco e indicava la scuola filosofica di Platone, fondata nel 387 a.C. e situata in un luogo appena fuori le mura di Atene, chiamata così dal nome dell’eroe di guerra Academo che aveva donato agli ateniesi un terreno che divenne un giardino aperto al pubblico dove Platone filosofava con i suoi discepoli. Qui Platone scrisse i suoi dialoghi e Aristotele seguì le lezioni del maestro fino alla sua morte. Incerta la funzione specifica della scuola, s’ipotizza che:

  • fosse dedicata alle Muse con un carattere quindi religioso;
  • fosse una scuola di formazione politica per i giovani greci;
  • fosse indirizzata allo studio e alla ricerca come una specie di università moderna.

Secondo quanto esposto ciò che colpisce nella descrizione dell’Accademia è l’aspetto religioso/spirituale/filosofico, l’aspetto della formazione e quello dello studio/ricerca.

Dipartimenti e scuole

In vista anche di una struttura che utilizzata in tutte le sue piattaforme permetta un miglior sezionamento di queste.

L’importanza dei dipartimenti, struttura didattica e fisica dell’accademia.