Casting call Hothouse

 

CASTING CALL
HOTHOUSE è un progetto che ragiona sul concetto di natura artificiale e addomesticata: si tratta di un’analisi di potenzialità e limiti delle serre degli orti botanici, architetture che hanno reso possibili la nascita di paesaggi ibridi trasportando flore di climi distanti in uno spazio condiviso. Il progetto, in particolare, consiste nell’organizzazione di interventi artistici all’interno degli spazi degli orti botanici.
HOTHOUSE #1 performance di Marina Cavadini a cura di Giovanna Repetto
PROVE + RIPRESE: 2 APRILE 2019 (tbc) disponibilità per l’intera giornata.
PERFORMANCE: 18 MAGGIO 2019 (tbc) 3-4 ore
LUOGO: Orto Botanico di Torino, Viale Mattioli, 25, 10125 Torino TO
Cerchiamo modell* ballerin* attor* e manist* (verrà data priorità a ragazze e performer genderfluid) 18+
La coreografia comprende una serie di gestualità sensuali e pose statiche alternate, all’interno delle serre e nel giardino, con la possibilità di dover svolgere pose di coppia.
La performance prevede abbigliamento streetwear e denim, misto a lingerie e bodysuit.
Inviare la propria candidatura a castinghothouse@gmail.com entro il 20 febbraio, indicando nell’oggetto “candidatura”, completa di:
● CV
● book fotografico e/o link ad un breve video (brano coreografico o improvvisazione, estratto da uno spettacolo o registrato nel corso delle prove)
● Foto viso e figura intera e dettaglio mani
● Specificare se si hanno tatuaggi e/o piercing visibili
● Indicare il pronome preferito
FEE: 100 €
(NB: al compenso non si aggiunge un rimborso per i trasporti, pertanto è preferibile, ma non vincolante, che i performer siano residenti a Torino)
Marina Cavadini (www.marinacavadini.com) è un’artista interdisciplinare che lavora tra Milano e Chicago. Ha conseguito una laurea triennale in pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, a Milano, una laurea specialistica (con lode) in Arti Visive e Studi Curatoriali presso NABA di Milano ed una laurea magistrale in scultura presso la School of the Art Institute of Chicago. Marina è assegnataria della Eldon Danhausen Fellowship for Sculpture (2017). Ha ricevuto borse di studio da Ox-Bow (2017) e dalla NABA – Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (2013). Le sue opere sono state esposte in istituzioni quali Sullivan Galleries (Chicago, IL), Hyde Park Center (Chicago, IL), Joan Flasch Artists’ Book Collection (Chicago, IL), La Triennale di Milano (Italy), Parco Arte Vivente (Torino, IT), Isola Art Center (Milano, IT), Palazzo dei Giureconsulti (Milano, IT), e Frigoriferi Milanesi (Milan, IT).

Comments are closed.