Programma della disciplina: Sound design


Disciplina: Sound design
Docente: Daria, Baiocchi
E-mail: daria.baiocchi@albertina.academy
Livello: triennio
Piani di studio di riferimento: nta
Area disciplinare:

ABTEC/44

Settore scientifico disciplinare:

Sound Design

Descrizione corso:

PROGRAMMA
L’iter del corso, focalizzato sulla creazione artistico spaziale e sonoro musicale contemporanea, è articolato in diverse sezioni: la questione epistemologica del sound design, l’analisi del paesaggio sonoro, la sintesi analogico-digitale, la creazione di landscapes per immagini, Foleyart, installazioni di Soundart e progettazione di spazi sonori. Gli obiettivi primari del corso sono l’analisi e l’approfondimento di aspetti riguardanti: la natura del suono, l’esperienza dell’ascolto della vita sonora, nozioni di acustica e psicoacustica di base, sintesi e processi di elaborazione sonora, effetti e loro caratteristiche, principi di narrazione sonora, spazializzazione. Le lezioni sono organizzate in diversi moduli: parte teorica e parte laboratoriale. Nella parte teorica vengono posti in positio princeps i processi di sintesi, registrazione e di elaborazione del suono mentre la parte laboratoriale prevede l’applicazione degli stessi attraverso esercitazioni svolte durante il corso.

Modalità di verifica del profitto
 
-n. 1 pezzo di musica elettroacustica
-presentazione di tutti i laboratori svolti durante il corso
-test scritto con domande a scelta multipla e domande aperte (teoria-strumentazione audio)
-creazione di un progetto artistico personale di Sound Design

Si richiede di:

Presentarsi all’esame con il proprio pc con all’interno i lavori da presentare;
– Consegnare una settimana prima dell’esame il progetto personale ed il pezzo di musica elettroacustica esemplificativi (anche da terminare) inviando il link di Googledrive su cui si è caricato il materiale in .zip a: daria.baiocchi@albertina.academy

A) L’iscrizione al corso avviene in forma telematica tramite modulo di iscrizione online Googleform-pubblicato entro una settimana dopo la presentazione del corso.

B) Dato il numero limitato di posti, causa capienza aula, il criterio di selezione avviene secondo:
b1) la collocazione della materia all’interno del Piano di Studi (in ordine di precedenza: base, caratterizzante, affine);
b2) l’anno di corso dello studente (in ordine di precedenza 3°, 2°, 1°)

C) Una volta iscritti al corso tramite il Googleform è necessario iscriversi al gruppo Facebook/ Sound Design- Accademia Albertina : https://www.facebook.com/groups/1281004211987689/
Coloro che decidono di rinunciare alla frequenza sono tenuti a comunicarlo su questo gruppo al fine di permettere ad altri studenti ad accedere al corso.

D) In ottemperanza al D.p.r.  n° 212 del 2005 (art. 10, comma 3i), l’obbligo di frequenza è fissato dal MIUR all’80% delle lezioni totali (n.60 ore= ore totali di lezione). Si richiede inoltre di notificare l’ingresso posticipato o l’uscita anticipata durante le lezioni.

E) Gli studenti lavoratori, che intendono usufruire di un programma di frequenza agevolato, devono caricare un’autocertificazione o documento appropriato sul proprio profilo online (ISIDATA) e farne pervenire copia alla docente con cui hanno obblighi di frequenza all’inizio del corso, accordando eventualmente una diversa gestione del programma d’esame.

AMMISSIONE AGLI ESAMI DI PROFITTO

A) Lo studente, per essere ammesso agli esami finali di profitto, deve essere in regola con:
• l’iscrizione al Corso di Diploma tramite il pagamento delle relative tasse e contributi;
• l’obbligo di frequenza previsto per il corso.
E’ necessario inoltre concordare con la Docente il progetto personale ed il pezzo elettroacustico per l’esame finale

B) Lo studente non può sostenere l’esame finale di profitto per il corso Sound Design se:
a) il corso non è stato attivato nell’A.A. di svolgimento;
b) non ci si è iscritti tramite le apposite procedure all’inizio del semestre;
c) non è in possesso del numero minimo di presenze;
d) non abbia conseguito tutte le prove di valutazione intermedi distinte in:
                  —-esami di profitto;
                  —-prova finale;

C) Qualora uno studente si iscrivesse ad un esame di profitto finale e poi non si presentasse senza fornire alcuna giustificazione, non potrà sostenere quell’esame nella sessione successiva.

D) Lo studente che in un esame finale di profitto non ottenga la votazione minima di 18/30, o si ritiri, potrà ripetere l’esame nell’appello immediatamente successivo.
 

ACCERTAMENTO DELLA PREPARAZIONE DEGLI STUDENTI

A) L’accertamento della preparazione degli studenti avviene mediante:
– esami di profitto (esoneri e revisioni): presentazione degli elaborati pratici (prodotti laboratorio e pezzo elettroacustico) + n.1 verifica scritta (sulla strumentazione audio);
– prova finale : progetto personale su cui verte una parte del programma del corso;

B) Le prove di valutazione intermedia non sono oggetto di registrazione ufficiale nella carriera accademica dello studente ma solo di verbalizzazione interna da parte della Docente.

C) Gli esoneri e le revisioni si svolgono negli orari del corso.

PRENOTAZIONE ESAMI

A) Per poter sostenere la prova d’esame sarà obbligatorio effettuare la prenotazione telematicamente tramite Google Forms

B) Potrà sostenere l’esame solo lo studente che, a discrezione del professore, ha maturato la frequenza necessaria e che si sia regolarmente prenotato telematicamente all’appello di interesse.

Bibliografia:

D.Baiocchi, Sound Art, Authorpublisher, 2019
M.Chion, Guida agli oggetti sonori , Riduzione e traduzione di Guide des objets sonores di Pierre Schaeffer, Buchet/CastelINA, Parigi, 1983
D.Huber, R.Runstein, Manuale della registrazione sonora, Hoepli, Milano, 2007
D.Kahn, Noise Water Meat: A history of sound in the arts, Cambridge, MA: MIT Press, 1999
H.Licht, J.O’Rourke, Soundart:Beyond Music, between Categories , Rizzoli Int. Pubns, 2007
F.Mangione, Costruire il suono. Manuale pratico per musicisti e sound engeneers , Vol. I, II & III, Flaccovio, Palermo, 2002
H.Pousseur, La musica elettronica , Feltrinelli, Milano, 1976
C. Roads, Microsound , The MIT Press, Cambridge, 2004
D. Toop, Ocean of Sound: Aether Talk, Ambient Sound and Imaginary Worlds, Serpernt’s Tail, Londra, 2001
T.Wishart, On Sonic Art, Amsterdam: Hardwood Academic Publishers, 1996
S.Zielinski, Deep Time of the Media : Toward an Archaeology of Hearing and Seeing by Technical Means. Cambridge, Mass.: MIT Press, 2006.
R.M. Schafer, Il Paesaggio Sonoro, Ed. Ricordi (Le Sfere), Milano, 1985.
T. Gibbs, The Fundamentals of Sonic Art & Sound Design, Ava Publishing, 2007.
P. Manning, Electronic and Computer Music, Oxford University Press, New York, 2004
C. Palomba, Pierre Schaeffer: Alla ricerca dell’oggetto sonoro, in «Musica/Realtà», Anno XVIII, n. 52 – Marzo 1997- Ed. Libreria Musicale Italiana, pp. 65-78.

Orari

Secondo semestre

Lunedì: 09:00 - 13:00

Martedì: 09:00 - 13:00

Orario di ricevimento:

Su richiesta, al termine delle lezioni.

Previsti esoneri:
Informazioni esoneri:

Gli studenti lavoratori, che intendono usufruire di un programma di frequenza agevolato, devono caricare un’autocertificazione o documento appropriato sul proprio profilo online (ISIDATA) e farne pervenire copia alla docente con cui hanno obblighi di frequenza all’inizio del corso, accordando eventualmente una diversa gestione del programma d’esame.

Previste revisioni:
Informazioni revisioni:

Modalità di verifica del profitto
 
-n. 1 pezzo di musica elettroacustica
-presentazione di tutti i laboratori svolti durante il corso
-test scritto con domande a scelta multipla e domande aperte (teoria-strumentazione audio)
Creazione di un progetto artistico personale di Sound Design

Altre informazioni:
Torna ai programmi